Skip to main content
Tempo di lettura: 4 minuti

Una società benefit è un’entità commerciale con un duplice scopo: realizzare un profitto e promuovere il bene pubblico. 

Chiaro, ma cos’è una società benefit? Volendo darle una spiegazione più chiara?

Mentre l’unica realizzazione di una società a scopo di lucro è realizzare un profitto per i suoi azionisti e la realizzazione di una società senza scopo di lucro è quello di adempiere alla sua missione o supportare i suoi beneficiari (come promuovere la sostenibilità ambientale o servire individui a basso reddito), una società benefit si impegna in entrambi. Gli amministratori delle società benefit devono riferire ai propri azionisti (e in alcuni stati al pubblico) su come stanno realizzando il loro scopo di pubblica utilità.

Cos'è una società benefit?

Confronto tra società benefit e società a scopo di lucro

Per molti aspetti, le società benefit sono simili alle società a scopo di lucro. In entrambe, gli azionisti sono i proprietari e il consiglio di amministrazione supervisiona la direzione dell’azienda. Entrambe le entità pagano l’imposta sul reddito delle società e presentano le stesse dichiarazioni fiscali annuali. Come illustrato di seguito, il processo di costituzione di una società benefit è simile a quello di una società for-profit.

Le società benefit si differenziano dalle società a scopo di lucro per quanto riguarda il loro scopo. Nel primo caso, l’unico scopo dell’azienda è il profitto. Gli amministratori sono tenuti per legge a mettere al primo posto gli interessi degli azionisti, il che significa prendere decisioni che massimizzino i profitti (nei limiti della legge e della correttezza). In una società benefit, sebbene uno degli scopi dell’azienda sia il profitto, ha un secondo scopo che serve al pubblico.

Ecco un esempio. Supponiamo che siate proprietari di un’azienda di mobili e che abbiate la possibilità di utilizzare materiali riciclati per la produzione dei vostri divani. Se avete una società a scopo di lucro e il consiglio di amministrazione ritiene che l’utilizzo di materiali riciclati comporti una riduzione dei profitti, il consiglio di amministrazione dovrebbe votare contro perché non sarebbe nell’interesse degli azionisti. Al contrario, se la vostra azienda è una società benefit e uno dei vostri scopi è la sostenibilità ambientale, il consiglio di amministrazione potrebbe raccomandare l’uso di materiali riciclati, anche se ciò danneggia i profitti.

Per aiutarlo a prendere le decisioni, il consiglio può creare delle politiche su come bilanciare gli interessi, a volte contrastanti, dei profitti e del bene pubblico. Per esempio, l’organizzazione potrebbe accantonare il 5% delle vendite per contribuire a una causa benefica, o stabilire l’obiettivo di utilizzare il 50% di materiali riciclati nei suoi prodotti. Una volta che l’azienda avrà raggiunto gli obiettivi prefissati, il consiglio di amministrazione prenderà le decisioni necessarie per massimizzare i profitti.

Requisiti per le società benefit

Per qualificarsi come società benefit, l’azienda deve avere uno scopo di pubblica utilità e impegnarsi a redigere relazioni annuali che mostrino i progressi compiuti verso la missione dichiarata. I documenti di costituzione devono includere una dichiarazione di uno o più scopi di pubblica utilità, come ad esempio:

  • servire individui o comunità a basso reddito
  • sostenibilità ambientale
  • promozione delle arti o della musica
  • condivisione dei profitti con enti di beneficenza
  • contributi alla ricerca scientifica
  • promozione dell’istruzione pubblica
  • uno scopo generale di pubblica utilità (come un impatto positivo sulla società).

Molti Stati richiedono alle società benefit di produrre relazioni annuali sulla loro performance sociale e ambientale complessiva. La relazione deve essere messa a disposizione degli azionisti della società e, in alcuni Stati, del pubblico.

Vantaggi delle società benefit

Alcuni dei vantaggi di cui potrete godere se costituite una società benefit sono

  • Promuovere il bene pubblico: La ragione principale per costituire una società benefit è quella di promuovere un’attività di pubblica utilità che sia significativa per voi e di contribuire a garantire che la vostra missione continui a vivere anche dopo che voi e gli altri proprietari avrete lasciato la società.
  • Portare a casa un profitto: In una società benefit, l’azienda distribuisce gli utili ai suoi azionisti. Se invece costituite una società senza scopo di lucro, non potete distribuire gli utili ai proprietari (a parte gli stipendi ragionevoli).
  • Attirare clienti e dipendenti: Le società benefit possono attrarre clienti e dipendenti affezionati, che sono attratti dalla missione dell’azienda.
  • Altri vantaggi delle società tradizionali: Le società benefit godono dei vantaggi delle società tradizionali, come la responsabilità limitata e le detrazioni fiscali.

Svantaggi delle società benefit

La società benefit non è la scelta migliore per tutte le aziende. Tra gli svantaggi da considerare vi sono:

  • Non è disponibile in tutti gli Stati: Non tutti gli Stati riconoscono le società benefit. Se non è possibile costituire una società benefit nel proprio Stato, si può valutare la possibilità di registrarla all’estero. Consultate un avvocato per determinare se questa opzione è disponibile per la vostra azienda.
  • Non disponibile per tutte le aziende: Non tutti i tipi di azienda possono registrarsi come società benefit. Ad esempio, se possedete un’attività professionale, come uno studio legale o una società di contabilità, probabilmente non potete costituire una società benefit (potete invece costituire una società professionale).
  • Meno profitto: In alcuni casi, promuovere il bene pubblico significa ridurre i profitti per gli azionisti.
  • Più formalità e scartoffie: Rispetto ad altre entità come le Srl e le società di persone, le società benefit sono più impegnative da formare e mantenere. È necessario mantenere un consiglio di amministrazione, presentare documenti statali e produrre relazioni annuali.